martedì 1 dicembre 2009

parlando di simone gatti



Si chiama Simone ma è detto semplicemente il gatto. Da qualcuno è considerato l’ottava piaga d'Egitto, il più pestifero dei ragazzini che mai abbiamo visto in paese, da qualcun altro una fonte di divertimento continua, una sorta di Gianburrasca dei poveri. Passa la maggior parte del tempo per strada, ficcandosi con assoluta incoscienza in qualsiasi guaio gli capiti a tiro. Oppure al cinema, dove ha l’ingresso gratuito perché è amico di Mimmo, la maschera. Con lui ha un rapporto di odio e amore, e talvolta si becca una poltrona in platea, talaltra un meritato schiaffone. Simone da grande sogna di fare il carabiniere, e per questo lo si vede spesso girare con addosso un gilet della Protezione Civile di cui va molto orgoglioso. Con quello addosso si fionda nel traffico di mezzogiorno e cerca di districarlo al meglio che può, incurante del rischio che corre di farsi mettere sotto da qualcuno e anche delle battute salaci di chi passa e gli urla che ha sbagliato divisa e che quello è mica compito dei carabinieri ma dei vigili urbani.

18 commenti:

lodolite ha detto...

è affascinante la vita di paese, io vivo in un condominio numeroso e non so chi sono i miei vicini... saluta il "gastto". aspetto altre storie.
ciao simona

un'io ha detto...

formidabile, speriamo non scopra le multisale.

salutamelo please

lillo ha detto...

ok, lo saluto io per tutti :)

A. ha detto...

Ultimamente pare tu c'abbia la fissa sui gatti...
A.

lillo ha detto...

già, chissà perchè? ;)

☆Vale ha detto...

forze dell'ordine
forze del disordine

lillo ha detto...

anarchia al potere!

Daniela. ha detto...

ero sicura che prima o poi gli avresti scritto qualcosa... ;-)

lillo ha detto...

beh, ma solo perchè è uno dei tuoi spasimanti (e io son geloso!) ;)

manu ha detto...

simpatico. :-)

gghkh ha detto...

faccia ordine in parlamento

Simone presidente !

giardigno65 ha detto...

il gatto sul tetto che scotta ...

albafucens ha detto...

è ironico, delizioso e genuino questo post
..adoro la vita di paese, e la città inizia ad andarmi stretta
un abbraccio

Daniela. ha detto...

mi manchi :-(

ci vediamo presto prestissimo..un abbraccio.

lillo ha detto...

manu e alba, grazie ;)

giardigno :D

gghkh, presidente simone??? dio ce ne scampi! sarebbe una catastrofe peggio di quella che già teniamo!

dani, anche tu mi manchi. ci vediamo stasera? o domani al concerto? bès

Daniela. ha detto...

che concerto??? stasera non posso ho un compito ed un'interrogazione dmn... sabato sì. con o senza concerto, per forza.

:-)

Francesca Vicedomini ha detto...

Oggi nel 70° anniversario della nascita di Dario Bellezza ti ho "rubato" due poesie e le ho inserite nel mio blog, naturalmente citandoti, spero non ti dispiaccia.
Buone cose...Francesca

lillo ha detto...

hai fatto benissimo. del resto la poesia non è di chi la scrive ma di chi gli serve :)