giovedì 31 dicembre 2009

per chiudere l'anno in bellezza

E per chiudere l’anno in bellezza uno dei miei pezzi preferiti che però, dato il contenuto, tiro fuori dalla manica solo nelle grandi occasioni, e questa mi sembra una grande occasione. Fra pochi giorni ne compio 33, comincia il mio periodo messianico in cui me ne andrò in giro per le piazze a diffondere il verbo, e cioè che l’amore è la risposta. Perlomeno l’amore degli altri. A Pasqua poi mi crocifiggeranno sul cupolone della chiesa del Luogo Rotondo e più che a Gesù mi vedo simile a Villaggio nel secondo tragico Fantozzi. Per intanto godiamoci la canzone. L’ha scritta Frank Sinatra nei primi anni ’50, ispirato dalla sua tormentata relazione con Ava Gardner, e devo dire che solo per questa, se anche non avesse fatto nient’altro, meriterebbe di entrare negli annali della musica mondiale. È un brano bellissimo e triste e sincero fino alla follia, appunto. Nessuno vorrebbe mai viverle delle storie così eppure, senza, un artista poi di cosa scriverebbe? Come potrebbe mai esprimere al massimo il proprio sentimento? Inappagato, Sinatra ci fece un intero album di canzoni così, che molti considerano il suo capolavoro e intitolato In the wee small hours, da ascoltare solo se si ha il cuore tormentato dalla notte. Conosco bene la sensazione, perché l'ho vissuta a lungo. E infatti anche il mio libro è pronto. Ora devo solo trovare un editore. Il nuovo anno comincerà per me all’insegna di una ricerca, non proprio spirituale ma va bene così.
Ava Gardner disse di quella storia: “È stato l’amore della mia vita. A letto eravamo grandi. Era sulla via del bidet che di solito cominciavano i problemi.” I'm a fool to want you dice in fondo le stesse cose in maniera un po’ più romantica. Questa qui sotto è una versione del 1957. Mentre ve ne linko qui un'altra altrettanto bella, più bluesy, di Billie Holiday. Meglio l’anno non poteva finire. Se poi vi chiedete se ci sono secondi fini o messaggi subliminali nelle mie scelte musicali (come in effetti mi è stato fatto notare) beh io vado a istinto. Magari sarebbe più utile rivolgersi al dottor Freud, no?



SONO UN PAZZO A VOLERTI

Sono un pazzo a volerti
Sono un pazzo a volerti
A volere un amore che non può essere vero
Un amore che è lì anche per altri
Sono un pazzo a tenerti
Così pazzo a tenerti
Per chiedere un bacio che non è solo mio
Per condividere un bacio che il diavolo ha conosciuto
Tante e tante volte ho detto di lasciarti
Tante e tante volte sono andato via
Ma poi arriva il momento che ho bisogno di te
E una volta ancora devo ripetere queste parole
Sono un pazzo a volerti
Abbi pietà, ho bisogno di te
So che è sbagliato, deve essere sbagliato
Ma giusto o sbagliato non posso andare avanti
Senza te

12 commenti:

sergej ha detto...

Buon anno, Antonio.

(O forse, citando i Monty Python, dovrei chiamarti Brian?)

lillo ha detto...

brian ci sta proprio bene in effetti ;)

Ŧrancine ha detto...

Happy new Yeeear. Ma che fine hai fatto?

lillo ha detto...

piccoli problemi di cuore. ti scrivo presto.

agatathecat ha detto...

Ho sempre preferito la versione della Holiday...ma perfetto così, si dico per chiudere!

Boa sorte, amor, paz e dinhero!
Maravilhoso 2010

lillo ha detto...

io preferisco la prima versione di sinatra, ma non l'ho trovata in internet... cmq questa è bella, anche se l'arrangiamento è davvero molto anni '50... quello che la rende grande è, come in quasi tutte le sue incisioni, la voce di sinatra, qui però al top... anche lady day però non scherza... infatti non sapevo quale scegliere delle due e allora una l'ho messa e l'atra l'ho linkata... male, ascoltarle entrambe, non fa.

SCIUSCIA ha detto...

Bella lì.

lillo ha detto...

grazie, sciù.

lodolite ha detto...

ciao lillo, un gran in bocca al lupo per il tuo libro!! :) :P
e un caro saluto a te. ciao, simona

PERLA NERA ha detto...

Buon anno a te mon cher!

marian. ha detto...

in bocca al lupo per il libro e anche per questo buon anno. il testo della canzone mi piace anche perchè dice una verità sull'amore, una verità dolente: non esiste amore esclusivo se è amore.
baci

lillo ha detto...

già ma tutti lo vorremmo il più esclusivo possibile.