sabato 9 ottobre 2010

goodbye pork pie hat



La vita scorre quieta, ci si sveglia presto
in quest’aria celestina e si arriva lenti a sera
conquistando poco per volta un brandello
di tavolo, liberandolo dai progetti di lavoro.
S’invecchia senza muoversi così, a un tavolo.
Si dorme troppo o non si dorme affatto.

Come stai? Mostri ancora quel tuo aspetto
di zia hippie? La tua pancia è sempre dolce?
Più ti dona il viola dei pensieri?

Come vorrei sapere, vorrei tu stessi bene.
Non mi sento più a mio agio nel parlarti
e se ti incontro è solo per negarti ingiustamente.
Ti smuove il ricordare? O di quei giorni
resta solo un manoscritto, un’anticaglia
conservata nel cassetto con le lettere e le tue fotografie?
Ricordi?

11 commenti:

amanda ha detto...

dal far west?
sicuro sicuro?

a parte il pezzo bellissimo, mi hai fatto venire voglia di vedere la biografia di Mingus (che conoscevo dalla sua musica solamente e neanche troppo bene) non sapevo fosse morto di SLA, fine atroce per chiunque... ma per un musicista


poi è vero che a volte è meglio mandare il pezzo che si comenta da solo, ma due parole, tipo un ciao a tutti, buon weekend, sogni belli, magari farebbero piacere.

se non avessi soprannominato zittino il figlio 1enne di una mia amica potrebbe diventare il tuo nome... ora ne penso un altro :-)

lillo ha detto...

l'ho postato ieri notte, non è che avessi tutta sta voglia di scriverci attorno. rimedieremo. cmq è vero che non ha bisogno di commenti.

amanda ha detto...

laconico anche nei commenti ai commenti quest'uomo :D

lillo ha detto...

ecco. ho rimediato. contenta? ;)

mod ha detto...

vabè...niente commento allora.
:) love, mod

lil ha detto...

ciao mod, che bello vederti :) come stai (appunto)? ;)

amanda ha detto...

una pancia dolce di una donna con un aspetto da zia hippie

contenta

però quel disagio nel parlarle...

Daniela. ha detto...

come rendere giustiza all'abuso che priva di significato una frase così bella: come stai?
in che modo stai? in che modo sei? in che modo sei ora?


per il resto mi dà i birividi quel " e se ti incontro è solo per negarti ingiustamente"
mi ci ritrovo, mi ci perdo, mi ci affogo fino a non far più caso a tutte le domande che seguono.. è un poco strano veder scritto da un altro, quello che pensi ripensi e rifrulli da giorni.

un bacio

Das.

amanda ha detto...

è andata che ti ho riletto


è andata che ti voglio bene

Lorant ha detto...

a volte anch'io vorrei invecchiare ad un tavolo sena muovere un muscolo

toupie ha detto...

Come e cosa smuove il ricordare, un infinito navigare e, assorta tra puerili immagini, mi sento sprofondare


bacio.