martedì 1 novembre 2011

a tutto applicavamo...

A tutto applicavamo
la nostra speciale parola
che fosse un’esclamazione, il nome
di un amico oppure di un paese
fantastico che fungesse da amuleto
e filtrasse per noi
quel che non puoi dire
il nocciolo delle cose ben protetto
da una scorza di realtà.
Tu più velocemente, piena d’ansia
d’arrivare ed io a rilento
perché pigro e per di più goloso
scavavamo in quel frutto ottobrino
con le nostre parole casuali
ridotti a poco forse ma felici
piccoli vermi ungarettiani.

3 commenti:

amanda ha detto...

periodo fecondo!

lillo ha detto...

sto scrivendo una suite :)

Eloise ha detto...

fecondo fa rima con macondo, e lillo fa rima con mirtillo