martedì 27 dicembre 2011

mio filone

essere io quel minatore e non
l’intera miniera
per strapparti col colpo di piccone
e non dovermi ancora
immaginare
bucolungo ancora
da scavare

sabato 17 dicembre 2011

ecco ti specchi così morirai...

Ecco ti specchi così morirai
per eccesso di cure pasticche
o scaldino nello sprazzo
di sole braccato in giardino

dove consuma lo zefiro la carne
che frolla presagendo
lo scatto vano di memoria e
denuda a ogni perdita le vene

fotografia e jazz



Da guardare ascoltando questa.

giovedì 15 dicembre 2011

giovedì 8 dicembre 2011

da capovento

Gli spiriti scrivono lettere
da Capovento a volo d’uccello
dal pozzo profondo d’inverno
fino ai confini dell’artico
scrivono lettere come sospiri
lettere sui vetri appannati
passi accennati di danza
che annunciano lo squillo di tromba
il ritorno di Louis Armstrong mai morto
tra le foglie del mangiafumo
la promessa dell’alba ma dopo
un’interminabile notte
e la fuga del negro danzante
alla caduta del vetro.