mercoledì 14 agosto 2013

ritratto di erminio alberti



POST APOCALISSE

E ora che la polvere brezza di rovine ci passa
..........................................................................io mi chiedo
di essere più duro, farmi scoglio
e contrastare i marosi
per il mio amore di uomo
sparso in terra, arso in petto
e scritto a penna,
per i rimorsi e le ferite che mi sono ancora linfa,

.....................per poter incalzare il cappello
.....................un giorno,
.....................e girarmi e andare via
.....................da qualcosa.


(Poesia di Erminio, tratta dal suo primo libro "Malascena", 2013, Samuele Editore).

6 commenti:

Giuseppe Vinci ha detto...

Semplicemente meravigliosa...

lievito ha detto...

sì, va detto.

Anonimo ha detto...

Molto bella la poesia, altrettanto bello il ritratto...
Quanto è giovane questo ragazzo, ma con un animo antico, nel senso più nobile del termine.

Francesca

Unknown ha detto...

estremamente intensa!!!

amanda ha detto...

com'è potuto succedere che mi sia lasciata scappare questi versi?

lillo ha detto...

a volte capita anche ai più attenti... :)