lunedì 12 ottobre 2009

avvertimento

Beh posso dirlo a 32 anni suonati, chi ha detto che i guai non vengono mai soli aveva proprio ragione. Dopo la morte di mia zia, giovedì. Dopo uno dei venerdì a più alto tasso alcolico e autodistruttivo che ricordi di avere mai vissuto. Dopo un sabato di merda per un brutto litigio con un’amica che aveva pienamente ragione ma cazzo, non era colpa mia, e allora perché te la prendi con me? Dopo tutto questo ieri a mio nonno è venuto un attacco ischemico, per cui ho passato uno dei pomeriggi più orrendi della mia vita, prima qui, quando è stato male, poi quando è stato portato via in ambulanza per essere operato e mi ci sono volute delle ore solo perché qualcuno si degnasse di dirmi qualcosa di concreto. Ora nonno è sotto osservazione. E io da tutto questo traggo una sola conclusione. Che c’è un limite oltre il quale non vado. Che riesco a soffrire e sforzarmi di capire i problemi di tutti fino a un certo punto ma poi basta, poi cari amici, amati e colleghi vari, ve lo chiedo per favore, se non potete portarmi buone notizie, non portatemene affatto. Mi sono rotto le palle.



La vita è più grande
è più grande di te
e tu non sei me

14 commenti:

sergej ha detto...

In bocca al lupo per il nonno, Antonio.
E un consiglio di tutto cuore: appena sarà guarito, cambia aria per un po'. Prima di esplodere.

lillo ha detto...

grazie sergio.

Paolo Vites ha detto...

lascia aperte le ferite. è da lì che passa la luce

lillo ha detto...

è bellissima, mr. vites!

giardigno65 ha detto...

un grosso in bocca al lupo per tuo nonno !

la buone notizie mi sa che bisogna procacciarsele e i tuoi 32 anni lasciali suonare forte!!!

lillo ha detto...

grazie, giardigno! urleremo più che potremo!

ARIS ha detto...

anche secondo me lillo ti farebbe bene cambiare aria per un po'... domani trovo il tempo e ti scrivo ;P a kiss

lillo ha detto...

ok, ti aspetto, ciao aris!

albafucens ha detto...

mi dispiace per tuo nonno
.. sai che ieri stavo per postare la stessa canzone...
un abbraccio

lillo ha detto...

grazie cara, sei molto dolce :)

Nicole ha detto...

Questa canzone l'adoro. Hai uno stile scorrevole è un piacere leggerti.

lillo ha detto...

grazie :)

marian. ha detto...

nooooo! il tuo nonno! me ne hai parlato ogni tanto. in particolare mi hai raccontato qualcosa che riguarda la sua gioventù, ma con la confusione dovuta alla senilità. e poi del suo stato attuale. spero si riprenda accettabilmente.
quanto alle cose che ad un certo punto non puoi e non vuoi più capire credo, come te, che quando alzeremo quel muretto di tollerabilità forse ci sentiremo meno invasi, e se ortaggi e verdure cresceranno, finalmente, in un orto protetto, forse potremo finalmente dividerel con qualcuno come si deve.
(ma non sono ancora del tutto convinta che sia così)

lillo ha detto...

è un punto interrogativo anche per me... pensavo che forse è questo il segreto, che arrivi a capire tutto e rasserenarti all'età di mio nonno, ma poi ti sfugge tutto un attimo dopo perchè ne perdi la memoria con l'età...